Fedeazione

Domenica, 21 Settembre 2014

.. in Agenda



w3c css valid

News CISL & FP

Blocco dei contratti, da 32 deputati un'interpellanza al Governo: iniquo, inutile e recessivo PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Giovedì 18 Settembre 2014 12:41

Parlamento

Nella seduta della Camera di ieri 17 settembre, un nutrito gruppo di deputati (primo firmatario Giuseppe Fiornoni) ha presentato un’interpellanza urgente al Governo sull’ipotesi di nuova proroga del blocco dei contratti del pubblico impiego. Una norma, sottolineano i firmatari, “iniqua e contraddittoria” in base ai principi costituzionali, che priverebbe per un altro anno il sistema pubblico della sua “principale leva di innovazione,” e che comprimendo i redditi di milioni di famiglie porterebbe “conseguenze recessive a livello macroeconomico”. Che per di più, cifre alla mano, in cinque anni non ha risolto il problema della spesa pubblica in quanto esso “non è legato al costo del pubblico impiego ma a fattori di altra natura”.
L’interpellanza porta le firme dei deputati Fioroni, Marroni, Marco Di Stefano, Valiante, Fiorio, Paris, Bargero, Gribaudo, Mariani, D'Ottavio, Giulietti, Fassina, D'Attorre, Giorgis, Leva, Gianni Farina, Carlo Galli, Chaouki, Moscatt, Gullo, Migliore, Civati, Albini, Stumpo, Giuseppe Guerini, Carra, Benamati, Incerti, Gasparini, Lattuca, Zoggia e Grassi.

 
No al blocco dei contratti pubblici, parte la raccolta firme di Fp-Cgil, Cisl-Fp, Uil-Fpl e Uil-Pa PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Mercoledì 17 Settembre 2014 20:38

VOLANTINO raccoltaFirmeNoBloccoContratti 16set2014

Una nuova proroga del blocco della contrattazione fa male ai lavoratori, fa male ai servizi pubblici e fa male ai cittadini. Le federazioni di categoria di Cgil Cisl e Uil lanciano la raccolta firme in tutti i posti di lavoro e nei territori contro la misura annunciata dal Governo.
L'iniziativa è solo l'anticipo della mobilitazione che i sindacati confederali del pubblico impiego stanno mettendo a punto in queste ore: "manderemo unitariamente al governo un messaggio chiaro da parte di tutti i dipendenti pubblici e dei servizi pubblici. E daremo ancora più forza alla nostra richiesta di cambiamento attraverso una grande mobilitazione che partirà nei prossimi giorni per dire NO alla vecchia, inutile, dannosa politica dei tagli e per dire SI a una politica dell'innovazione vera, della riqualificazione della spesa pubblica, dell'investimento sulla qualità del lavoro e sulle professionalità. A partire dal sacrosanto rinnovo del contratto di lavoro. Per questo raccoglieremo le firme di lavoratori e cittadini in occasione delle assemblee nei luoghi di lavoro e delle iniziative di sensibilizzazione che organizzeremo in tutta Italia, per condividere nel modo più ampio e capillare possibile le ragioni di una vertenza che non riguarda solo i lavoratori pubblici, ma il futuro di tutto il Paese".

 

Allegati:

Download this file (VOLANTINO_raccoltaFirmeNoBloccoContratti_16set2014.pdf)Volantino unitario raccolta firme "NO al blocco dei contratti"

 

 
Un altro anno di blocco dei contratti? Inaccettabile. Per Cgil Cisl e Uil è mobilitazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Mercoledì 10 Settembre 2014 17:19

volantino Unitario blocco contratti 10set2014 icon

L’ipotesi annunciata dal ministro della Pa Marianna Madia e ribadita dal presidente del Consiglio

Matteo Renzi di prorogare per tutto il 2015 il blocco della contrattazione, è una conferma della

grave mancanza di coraggio di un governo che, a dispetto delle intenzioni annunciate, prosegue

nel solco della peggiore politica degli ultimi decenni. Ancora una volta infatti, dietro alla scusa

della carenza di risorse, si cerca di nascondere l’incapacità di riqualificare una spesa

pubblica in continua crescita e si tenta di presentare come “necessaria” una misura inaccettabile.
Alla delusione sollevata dai provvedimenti di riforma della Pa, si aggiunge ora l’ipotesi di una

nuova vessazione a carico di lavoratori che hanno già pagato al risanamento un prezzo intollerabile

per la dignità del lavoro e per i bilanci familiari: in cinque anni quasi 5.000 euro di mancati rinnovi, con una

perdita secca del potere d’acquisto che sfiora le due cifre. La verità è che la “rivoluzione” annunciata da questo

governo non è altro che una forma mascheratadi continuismo: nell’assenza di interventi efficaci su sprechi e

spesa improduttiva, nel mantenimento delle troppe posizioni di privilegio, nella debolezza rispetto alle lobby

della spesa e delle poltrone, nel continuo rinvio di una vera politica di revisione della spesa e nella

totale mancanza di un progetto complessivo per la riorganizzazione dei servizi pubblici e il rilancio della

contrattazione.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 10 Settembre 2014 17:24
Leggi tutto...
 
Blocco dei contratti pubblici, Faverin: "Non lo permetteremo. Pronti a tutte le forme di mobilitazione" PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Giovedì 04 Settembre 2014 17:02
 

Faverin Agora 04set2014

"Se il governo intende prorogare ancora il blocco dei contratti, noi non

glielo permetteremo" queste le dichiarazioni del segretario generale

della Cisl Fp Giovanni Faverin ospite della trasmissione Agorà su RaiTre.

"Siamo pronti a tutte le forme di mobilitazione per impediare l'ennesima

ingiustizia e l'ennesima dimostrazione dell'incapacità di questo governo"

ha rincarato Faverin.
"Il problema delle risorse è la foglia di fico di un governo che non sa tagliare sprechi,

spese improduttive e clientelari, appalti e incarichi" attacca il segretario della federazione

cislina, che ha criticato duramente anche la riforma del pubblico impiego proposta da Renzi e

Madia. "Il pubblico impiego ha perso in dieci anni 400mila posti di lavoro e i contratti sono fermi

da cinque. Nonostante questo la spesa pubblica è schizzata oltre gli 800 miliardi. Dov'è la svolta?

Dov'è la rivoluzione se si mantengono privilegi e centri di spesa, e si legittimano nuove informate d

i dirigenti legati alla politica?"
"Vogliamo un giusto rinnovo di contratto per tutti i lavoratori pubblici che in questi anni hanno

mandato avanti la pubblica amministrazione nonostante una classe politica centrale e locale

troppo spesso incapace", conclude Faverin. "E siamo pronti ad una grande mobilitazione per

difendere i lavoratori e per riorganizzare davvero i servizi ai cittadini e alle imprese".

 

 

Guarda il video Agorà RaiTre (al minuto 11 e al minuto 53)

Ultimo aggiornamento Giovedì 18 Settembre 2014 12:45
 
Agenzia Industrie Difesa. Riunione del 17 settembre 2014 PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Giovedì 18 Settembre 2014 10:18

AIDNella giornata di ieri, 17 settembre, si è tenuto il programmato incontro presso la Direzione dell’Agenzia Industrie Difesa.
Nel corso della riunione, che ha avuto carattere  interlocutorio in quanto è stata più che altro una reciproca presa di conoscenza, il nuovo Direttore Generale dell’Agenzia, Ing. Gian Carlo Anselmino, ha illustrato a grandi linee il programma operativo che intende seguire al fine di un consolidamento e, laddove necessario, per un rilancio dell’attività industriale degli Enti dell’Agenzia, assicurando la massima attenzione nei confronti  degli Enti nei quali si evidenziano criticità.
Nel prendere atto dell’informazione fornita, in merito alle segnalate difficoltà operative,  abbiamo chiesto al Direttore un incontro specifico per esaminare in dettaglio la situazione dei singoli Stabilimenti,  a partire da quelli che risultano in maggiore sofferenza.
Nell’accogliere la nostra richiesta il Direttore ha comunicato che è suo intendimento stilare un documento di analisi dei singoli enti e contenente proposte operative da sottoporre all’approvazione politica e del quale ci sarà fornita informazione.
Infine, abbiamo evidenziato il permanere di problematiche legate alla sicurezza nello Stabilimento di Noceto che necessitano di una soluzione in tempi brevi.

 
Tabella di equiparazione per il transito del personale militare nei ruoli civili PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Lunedì 15 Settembre 2014 19:31

lettera

Le  Federazioni nazionali CGIL FP CISL FP UIL PA di categoria, hanno inviato in data odierna una nota al Ministro della Difesa e al Sottosegretario di Stato alla Difesa, On.le Rossi,  in merito alla tabella di equiparazione per il transito del personale militare nei ruoli civili chiedendo di voler fornire ogni utile informazione in merito.

Tabella di equiparazione per il transito del personale militare nei ruoli civili
 
Faverin; «Con il blocco dei contratti persi 5 mila euro» (intervista a Il Tempo) PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Lunedì 08 Settembre 2014 16:27
 

faverin  .jpg

«Pur di non toccare certe categorie protette, come al solito si gira il conto ai dipendenti del pubblico impiego». Giovanni Faverin, segretario della Cisl Funzione pubblica è sul piede di guerra. «I contratti sono bloccati dal 2009, gli statali hanno rinunciato a 11 miliardi di incremento contrattuale e la spesa pubblica non è diminuita. A questo si aggiunge lo stop al turn over con ben 400 mila dipendenti che non sono stati sostituiti. Un blocco delle assunzioni che sta togliendo opportunità di impiego ai giovani laureati».

Cosa vi aspettavate dal governo? Ci sono problemi di bilancio.
«Siccome anche questo governo non riesce a tagliare gli enti inutili che sono soltanto un bacino clientelare per dare poltrone agli amici della politica, ecco che va a colpire i dipendenti pubblici. Perché non si mettono le mani nei centri di acquisto? Il governo ha forse paura di tagliare gli sprechi?»

Attachments:
FileFile size
Download this file (IlTempo_06set2014.pdf)IlTempo_06set2014.pdf138 Kb
Ultimo aggiornamento Lunedì 08 Settembre 2014 16:29
Leggi tutto...
 
Bonanni: “Basta tartassare i dipendenti statali, Palazzo Chigi deve cambiare strada” PDF Stampa E-mail
Scritto da Cisl Fp Difesa   
Giovedì 21 Agosto 2014 09:48

PalazzoChigi

«Il governo cambi strada sui dipendenti pubblici e accetti di discutere, altrimenti ci faremo sentire »
L'Ipotesi di un prolungamento di altri due anni del blocco dei contratti è quanto mai indigesta per Raffaele Bonanni, che chiede alla politica di concentrarsi invece su sprechi e inefficienze che secondo il segretario della Cisl fioriscono soprattutto a livello locale.
“Il blocco è un fatto gravissimo: i dipendenti pubblici sono gli unici che hanno il reddito fermo da otto anni”.


Intervista al Segretario Generale Cisl Raffaele Bonanni pubblicata su “Il Messaggero" del 21 agosto 2014

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 49